Dopo quasi una settimana in Marocco , non avevo ancora visto un serpente in un cesto. Insieme al tè alla menta, ai souk e ai tagine, l'incanto dei serpenti era, per me, la quintessenza del marocchino, e desideravo disperatamente vedere una 'performance'.

Permettetemi di premettere questo dicendo che sono terrorizzato dai serpenti. Perché volevo vedere un aspide velenoso oscillare a tempo di un flauto stonato è qualcosa che non saprò mai. Suppongo che sia qualcosa di simile a saltare dagli aeroplani quando hai paura dell'altezza o di impazzire in caso di incidenti in autostrada: un fascino morboso.

Con origini nell'antico Egitto e India , gli incantatori di serpenti un tempo erano maghi o guaritori; avevano bisogno di sapere come maneggiare correttamente i serpenti – possibilmente rimuoverli dalle case degli abitanti del villaggio spaventati – e come curare un morso di serpente. Abbastanza conveniente, se si considera che la maggior parte di loro stava ricevendo un morso o due - sapere come fermare il rapido flusso di veleno attraverso il corpo è un'abilità piuttosto buona, davvero. Il fascino del serpente è la pratica di 'ipnotizzare' la creatura, attirandola in una posa eretta, al suono della musica.


incantatore di serpenti --- dan-lundberg

Immagine c/o Dan Lundberg, Flickr


Quindi siamo andati a Djemaa el-Fna, il vivace mercato centrale di Marrakech. Abbiamo passeggiato lungo i vicoli labirintici, bancarelle rifornite di bicchieri da tè colorati, articoli in pelle e campanelli. Niente serpenti. Attraversammo la piazza del mercato, superando commercianti di spezie che vendevano cumuli simili a dune di zenzero essiccato, paprika, curcuma e cannella, e carretti pieni di albicocche secche e prugne secche. Niente serpenti.



Più avanti abbiamo cercato di resistere alle avances di un 'artista' che brandisce l'henné, e abbiamo fallito miseramente - nonostante la mia avversione per i tatuaggi all'henné, in qualche modo sono finito con disegni ricci sulle mani, sui piedi e sui lati delle gambe. Mentre l'amorosa tatuatrice continuava a scarabocchiare su qualunque carne potesse mettere il pennello, tuttavia, non ho visto serpenti. Le cose cominciavano a sembrare disastrose.

Fino a quando. Dall'altra parte della piazza giunsero i suoni metallici di un flauto. Seguendo le melodie, con un'improvvisa riluttanza al mio passo, le trovammo. Mi affrettai a prendere la mia macchina fotografica, mantenendo quella che pensavo fosse una distanza di sicurezza dai quattro uomini seduti su un tappeto, circondati da stracci dall'aspetto oleoso e da un languido cobra incappucciato. Uno nero. Sdraiato lì, a meno di due metri da dove mi trovavo. Mi ero aspettato che tutti i serpenti fossero contenuti in ceste, alzandosi in piedi solo quando udivano le loro melodie preferite.

incantevole-serpente---ryan-ritchie


Immagine c.o Ryan Ritchie, Flickr

Gli incantatori di serpenti moderni sono uomini d'affari astuti. Non appena mi hanno visto estrarre la macchina fotografica dalla borsa, due uomini si sono precipitati verso di me, non uno, non due, maquattroesili serpenti nelle loro mani, che li tendevano come se fossero boa di piume, pronti a drappeggiarmi intorno al collo. E li hanno drappeggiati lo hanno fatto, nonostante le mie grida terrorizzate di 'No, no, voglio solo fare una foto'. È ovvio col senno di poi: non puoi stare a distanza di sicurezza e fare qualche scatto felice di uno spettacolo come questo. Ci si aspetta che tu ne faccia parte. Fa tutto parte dello spettacolo.

Un 'incantatore' ha preso la mia macchina fotografica e ha scattato un paio di foto mentre tenevo le sciarpe di serpente il più lontano possibile dal mio viso. Successivamente, gli uomini hanno premuto la testa di un serpente contro la mia fronte e me l'hanno fatta baciare 'per fortuna'. Armati di foto e ricordi abbastanza terrificanti da durare una vita, siamo partiti, spuntando 'vedi incantatori di serpenti in un mercato marocchino' dalla nostra lista.

Vorrei aver fatto più ricerche sulla pratica dell'incantamento dei serpenti prima di imbarcarci in questo particolare viaggio. Origini magiche a parte, l'atto è un crudele giro di soldi. Quando i serpenti si alzano al suono di un flauto, non ha nulla a che fare con 'essere incantati'; i loro proprietari fanno morire di fame le creature, nutrendole solo quando emergono dal cesto, in modo che associno la musica dei noodles al cibo. I serpenti stanno in piedi davanti al loro 'incantatore' perché in realtà si sentono minacciati e sono pronti ad attaccare. Tuttavia, la maggior parte degli incantatori di serpenti non deve preoccuparsi di essere morsa; alla maggior parte dei serpenti che vedi in Marocco (e India e Sri Lanka) sono state rimosse le zanne e, in alcuni casi, la bocca cucita. Viene lasciato un piccolo spazio per far uscire la loro lingua biforcuta e consentire l'assorbimento di piccole quantità di liquido, ma il serpente sopravviverà in questo modo solo per poche settimane.


incantatore di serpenti --- ali-catterall

Immagine c/o Ali Catterall, Flickr

Ad oggi, non sembra esserci un organo di punta in Marocco per vietare la pratica. Il fascino del serpente è stato bandito in India negli anni '70, tuttavia è ancora prevalente nelle comunità rurali. Il divieto ha privato del loro reddito molti indiani – per lo più della comunità Bedia del Bengala –, molti dei quali hanno formato un sindacato in rivolta (di tutte le industrie per formare una ribellione, sicuramente una rivolta di incantatori di serpenti è la più terrificante). Per evitare di incoraggiare la pratica, stai alla larga da loro e non consegnare mai denaro.

A quel tempo, ho pensato che fosse una buona storia da portare a casa - '... e poi ho urlato e ha messo un serpente intorno al miocolloe mi ha fatto baciare la sua testa, ma poi ho capito che in realtà sono solo bellissime creature incomprese…” – insieme ad alcune fotografie piuttosto divertenti. Ma veramente? I serpenti non hanno posto nell''intrattenimento'. Appartengono adagiati sotto un tronco, mimetizzati in un mucchio di foglie o distesi su una roccia al sole; non in un mercato affollato, essendo spinto su qualcuno con una macchina fotografica.


Intrepid non supporta alcuno sfruttamento degli animali, soprattutto non a fini turistici. Puoi leggere di più sulle nostre politiche qui .

Altre letture

Cose incredibili che devi vedere e fare a Dubai

15 viaggi di fine settimana da fare questa primavera negli Stati Uniti


30 destinazioni avventurose per il 2016